cos'è il guest blogging

Cosa è un guest post? Significato, esempi e come scriverlo

Il guest posting è una tattica SEO strategica che offre agli autori l'opportunità di raggiungere nuove audience, costruire autorevolezza e ottenere backlink preziosi, mentre ai siti ospitanti permette di arricchire l'offerta di contenuti con nuove prospettive, mantenendo alto l'interesse dei lettori. Prosegui nella lettura per scoprire come sfruttare al meglio questa pratica e massimizzarne i benefici per la tua strategia di marketing.

Nel mondo sempre più complesso del digital marketing, l’attività di guest posting emerge come una tattica SEO strategica, fondamentale per chi desidera ampliare la propria visibilità e per gli editori in cerca di contenuti di qualità nuovi e coinvolgenti. Attraverso questo articolo, ti accompagnerò nella scoperta di cosa sia realmente un articolo ospitato, analizzando il suo significato profondo, fornendo esempi concreti e delineando le tecniche per scriverne di efficaci.

Scrivere un guest post è molto più di un semplice articolo ospitato su un sito autorevole esterno; rappresenta una collaborazione tra autori e piattaforme diverse, offrendo vantaggi reciproci. Gli autori esterni, o guest blogger, hanno l’opportunità di presentare i propri lavori su blog, siti web o piattaforme di terzi, conquistando così l’attenzione di nuovi segmenti di pubblico. Questa pratica non solo aumenta la visibilità dell’autore, ma è anche un eccellente veicolo per dimostrare la propria competenza e per tessere nuove relazioni professionali.

Per i proprietari dei siti, accogliere un articolo esterno significa arricchire il proprio blog con nuovi punti di vista e contenuti di valore, che possono variare da approfondimenti specialistici a case study, interviste esclusive o guide dettagliate. L’aggiunta di questi contenuti non solo arricchisce l’offerta editoriale del sito, ma contribuisce anche ad attrarre e mantenere l’interesse dei suoi lettori, generando un circolo virtuoso di traffico e interazioni.

Adottare questa strategia implica anche una conoscenza delle regole del gioco. È essenziale per chi scrive guest post comprendere e seguire le linee guida del sito ospitante, assicurandosi che ogni contributo sia non solo ben accetto ma anche efficace nel raggiungere gli obiettivi di entrambe le parti.

Prosegui nella lettura per esplorare più a fondo il mondo del guest blogging, scoprendo come questa pratica può diventare un pilastro della tua strategia SEO, capace di offrirti vantaggi a lungo termine sia in termini di visibilità che di autorità nel tuo settore.

Che cosa è un guest post?

Un guest post è un articolo scritto da un autore esterno, noto anche come guest blogger, che viene pubblicato sul blog o sulla piattaforma digitale di un’altra persona o organizzazione. Questa pratica è molto comune nel mondo della SEO e offre un modo efficace per i copywriter di espandere la propria rete, raggiungendo segmenti di pubblico che altrimenti potrebbero restare inesplorati. La pubblicazione di un articolo ospitato non è soltanto una questione di scrivere contenuti e fare link building, ma rappresenta un’opportunità di condivisione di conoscenze e competenze tra diverse audience e settori.

Per l’autore, il valore principale del guest posting risiede nell’opportunità di costruire e rafforzare la propria reputazione come esperto nel proprio campo, attraverso l’esposizione a un nuovo pubblico. Questo può tradursi in un aumento significativo della propria visibilità e, di conseguenza, in un incremento dei follower e dell’autorità di dominio personale o aziendale grazie ai backlink di qualità che si possono ottenere. Inoltre, scrivere per altri siti consente agli autori di stabilire relazioni professionali con altri professionisti nel proprio settore, facilitando scambi di valore e collaborazioni future.

Dall’altro lato, per i proprietari dei siti che ospitano i guest post, questa pratica offre il vantaggio di arricchire il proprio sito con contenuti freschi e diversificati. Le pubblicazioni ospite possono infatti introdurre prospettive e voci nuove, arricchendo l’offerta informativa del sito e mantenendo l’interesse elevato tra i lettori. Questo, a sua volta, può migliorare il coinvolgimento dell’utente e aumentare il traffico web, elementi cruciali per il successo a lungo termine di qualsiasi strategia digitale.

Come fare guest posting?

Il processo di creazione e pubblicazione di un guest post può essere articolato e richiede attenzione a molti dettagli per garantire successo e reciproci benefici. Ecco come sviluppare un semplice processo di guest posting, dalla pianificazione fino all’esecuzione.

Ricerca di siti web adatti alla pubblicazione del tuo guest post

Il primo passo per l’attività di guest blogging è identificare i siti web che non solo sono pertinenti al tuo settore, ma che hanno anche un pubblico che potrebbe beneficiare delle tue conoscenze. Inizia con una ricerca approfondita utilizzando motori di ricerca, social media e strumenti specifici come SEOZoom per trovare siti con un alto grado di engagement e autorità nel tuo campo. È importante valutare la qualità del contenuto del sito, la frequenza di pubblicazione, e l’interazione dei lettori per assicurarti che pubblicare un guest post vada a beneficio di una piattaforma apprezzata e seguita.

Ruoli e responsabilità

Una volta identificato il sito giusto per fare guest blogging, è cruciale comprendere i ruoli e le responsabilità sia del guest blogger sia dell’ospitante. Il guest blogger deve produrre contenuti che non solo siano informativi e ben scritti, ma che rispecchino anche lo stile e i valori del sito ospitante. È responsabilità del guest blogger rispettare le scadenze, fornire contenuti originali e seguire specifiche editoriali dettagliate, se fornite. D’altra parte, l’ospitante deve comunicare chiaramente le sue aspettative, fornire feedback costruttivo e garantire che il post venga promosso adeguatamente sulla piattaforma e attraverso altri canali di marketing.

Linee guida per la stesura di un guest post di alta qualità

Per scrivere un guest post di alta qualità su un altro sito web, considera i seguenti punti:

  • Originalità: assicurati che il tuo articolo sia originale e offra una prospettiva fresca o uniche intuizioni sul tema trattato.
  • Valore aggiunto: il tuo post dovrebbe fornire informazioni utili o risolvere un problema specifico. Pensa a ciò che il pubblico del sito ospitante troverebbe sia interessante sia utile.
  • Ottimizzazione SEO: usa le parole chiave appropriate per il settore e per i temi trattati nel post per migliorarne la visibilità sui motori di ricerca. Tuttavia, assicurati che l’uso delle parole chiave sia naturale e non comprometta la leggibilità del testo.
  • Formattazione chiara: struttura il post con titoli, sottotitoli, elenchi puntati o numerati per migliorare la leggibilità e l’engagement del lettore.
  • Call to Action: concludi il post con una chiamata all’azione, che può essere un invito a commentare, a visualizzare altri contenuti correlati sul sito ospitante o a seguire sia te che il sito ospitante sui social media.

Seguendo questi passaggi, puoi massimizzare le probabilità di posizionamento del tuo guest post, beneficiando sia te che il sito che ospita il tuo contenuto.

Quanto è rischiosa l’attività di guest blogging?

Il guest blogging è una tattica popolare e spesso efficace nel digital marketing, ma come ogni strategia, presenta dei rischi che devono essere attentamente gestiti per evitare conseguenze negative. Di seguito analizzeremo i principali rischi associati al guest blogging e come minimizzarli.

Penalizzazioni SEO

Una delle preoccupazioni più serie nel guest blogging è il rischio di incorrere in penalizzazioni da parte dei motori di ricerca, in particolare Google. Questo può accadere quando si pubblicano guest post di bassa qualità o si partecipa a schemi di link building che sono visti come manipolativi. Google ha specifiche linee guida che scoraggiano l’uso di pratiche spammy e sottolineano l’importanza di contenuti di alta qualità. È fondamentale che le pubblicazioni ospite siano informative, ben scritte e rilevanti per il pubblico del sito ospitante, e che qualsiasi link inserito nel testo sia pertinente e fornisca valore aggiunto. 

Danno alla reputazione

La qualità del sito su cui si sceglie di pubblicare può influenzare direttamente la percezione della propria marca. Pubblicare guest post su siti di dubbia qualità o che presentano contenuti controversi può danneggiare gravemente la propria reputazione online. È cruciale selezionare piattaforme che non solo siano ben considerate e autorevoli, ma che rispecchino anche i valori del proprio brand e si rivolgano a un pubblico simile al proprio. Questo assicura che il messaggio raggiunga le persone giuste in modo efficace e positivo.

Perdita di tempo

La creazione di articoli ospitati di alta qualità richiede un investimento significativo in termini di tempo e risorse. Ogni aspetto, dalla ricerca alla scrittura e alla revisione, deve essere eseguito con cura per garantire che il contenuto sia all’altezza delle aspettative. Se non si dispone del tempo o delle risorse necessarie, il processo può rivelarsi infruttuoso e distogliere attenzione da altre iniziative di marketing potenzialmente più impattanti.

Mancanza di risultati immediati

Infine, è importante riconoscere che la strategia di guest posting è spesso una strategia a lungo termine. Non sempre produce risultati immediati come un aumento del traffico o delle conversioni. La costruzione di una reputazione attraverso articoli ospitati richiede pazienza e costanza. È essenziale essere perseveranti e continuare a produrre e pubblicare contenuti di alta qualità, monitorando i progressi nel tempo per valutare l’efficacia della strategia.

La costruzione di collegamenti esterni si riferisce al processo di acquisizione di collegamenti da altri siti web che puntano al proprio sito. Questi link, noti anche come backlinks, sono cruciali per la SEO (Search Engine Optimization) perché segnalano ai motori di ricerca che il contenuto del tuo sito è rilevante e autorevole, aumentando così le probabilità che il tuo sito venga posizionato più in alto nei risultati di ricerca. La qualità, la rilevanza e il numero di questi link che puntano al tuo sito possono avere un impatto significativo sulla tua visibilità online.

Nel contesto della SEO, non tutti i link sono valutati allo stesso modo. I link provenienti da siti web con una elevata Domain Authority e pertinenti al tuo settore sono particolarmente preziosi perché trasmettono una “autorità” maggiore al tuo sito. Il processo di link building può includere varie tecniche come il guest blogging, la creazione di contenuti di alta qualità che incitano al naturale linkaggio da parte di altri siti, e la partecipazione attiva in comunità online dove i link possono essere condivisi. Anche le strategie di outreach, dove si contattano direttamente i webmaster o gli editori per chiedere di includere un link nel loro contenuto, sono comuni.


LEGGI ANCHE: Cos’è un backlink?


Ruolo del guest post in una strategia di Link Building

I guest post rappresentano una tattica fondamentale all’interno delle strategie di link building, fungendo da ponte tra la creazione di contenuti di qualità e l’acquisizione di backlink preziosi da siti autorevoli. Quando un autore scrive un articolo per un altro sito, ha spesso l’opportunità di inserire uno o più link che riconducono al proprio sito web. Questi link sono estremamente vantaggiosi per il SEO, in quanto trasferiscono “autorità” e “fiducia” dal sito ospitante al sito dell’autore, segnalando ai motori di ricerca che il contenuto dell’autore è sia rilevante sia di valore.

Tuttavia, affinché questa strategia sia efficace, è essenziale che i guest post siano pubblicati su siti pertinenti al settore dell’autore e che godano di una solida reputazione. I motori di ricerca valutano la qualità dei link in entrata, e un link proveniente da un sito ritenuto autorevole può avere un impatto molto più significativo rispetto a uno da un sito di minor rilievo. Inoltre, è importante che i link inseriti negli articoli ospitati appaiano naturali e siano rilevanti per il contesto del contenuto, evitando tecniche aggressive di inserimento di link che potrebbero essere viste come manipolative dai motori di ricerca.


LEGGI ANCHE: Link Building economica


Come scrivere un guest post?

Scrivere un guest post efficace richiede una combinazione di creatività, strategia e attenzione ai dettagli tecnici. Ecco come puoi ottimizzare ogni aspetto del tuo articolo per massimizzare il suo impatto e la sua efficacia.

Scelta di argomenti accattivanti e pertinenti al pubblico di destinazione

La scelta del tema è fondamentale: deve combaciare con gli interessi del pubblico del sito ospitante e aggiungere valore alla loro esperienza. Prima di decidere l’argomento, dedica tempo alla ricerca del sito ospitante per comprendere quali temi hanno riscosso successo e quali potrebbero essere le lacune nel loro contenuto che tu potresti colmare. Opta per temi che non solo attraggano l’attenzione ma che siano anche di attuale rilevanza o utilità per il pubblico, come soluzioni a problemi comuni o tendenze emergenti nel tuo settore.

Strutturazione efficace del contenuto con titoli, sottotitoli e formattazione adeguati

Una buona strutturazione del contenuto è essenziale per mantenere il lettore coinvolto. Usa un’intestazione accattivante che catturi l’interesse e sottotitoli che guidino il lettore attraverso il post, rendendo facile la scansione del contenuto. Dividi il testo in paragrafi brevi e usa elenchi puntati o numerati per rompere ulteriormente il testo e facilitare la lettura. Questa organizzazione non solo aiuta a mantenere l’attenzione del lettore, ma migliora anche la comprensibilità del contenuto.

Scrittura coinvolgente e persuasiva che apporti valore al lettore

Il tuo stile di scrittura dovrebbe essere coinvolgente e riflettere una voce autentica. Usa un tono che parli direttamente al lettore, quasi fosse una conversazione. Presenta argomenti convincenti supportati da dati, esempi pratici e citazioni di esperti per aumentare la credibilità del testo. Assicurati che ogni parte del tuo guest post apporti valore, fornendo insights, consigli pratici o riflessioni profonde che il lettore possa trovare immediatamente applicabili o illuminanti.

Ottimizzazione SEO per migliorare il posizionamento del guest post nei motori di ricerca

Apprica le migliori pratiche SEO per migliorare la visibilità del tuo post. Utilizza parole chiave pertinenti naturalmente nel testo, specialmente nei titoli e sottotitoli. Presta attenzione anche alla meta descrizione e ai titoli SEO, che sono cruciali per il ranking del post. Assicurati che le parole chiave scelte rispecchino quelle che il pubblico target potrebbe usare nella ricerca di contenuti relativi all’argomento trattato.

Includere immagini, video e altri elementi multimediali per arricchire il contenuto

Elementi visivi come immagini, grafici, video e infografiche possono arricchire notevolmente il tuo guest post, rendendolo più attraente e aumentando il tempo di permanenza sulla pagina. Assicurati che ogni elemento multimediale sia pertinente al contenuto e ottimizzato per il web (ad esempio, con dimensioni di file adeguate e tag alt descriptivi per le immagini). Questi elementi non solo migliorano l’estetica del post, ma possono anche aiutare a spiegare concetti complessi in modo più efficace e diretto.

Dove vendere guest post?

Vendere guest post può essere un’attività lucrativa per gli scrittori e i marketer, ma richiede una conoscenza approfondita di dove e come posizionare questi contenuti per ottenere il massimo valore. Se stai cercando di vendere guest post, il primo passo è identificare piattaforme o servizi che si occupano dell’intermediazione tra autori e siti interessati a pubblicare contenuti esterni. Siti come Upwork, Freelancer, e Fiverr offrono opportunità per i copywriter di connettersi con imprese che cercano di ampliare il loro contenuto attraverso guest posting. Inoltre, esistono agenzie di contenuto e SEO che regolarmente acquistano e gestiscono questi articoli per i loro clienti, fungendo da intermediari tra gli scrittori e le aziende che necessitano di contenuti di qualità.

Oltre a questi marketplace e agenzie, è possibile vendere guest post direttamente contattando le aziende o i gestori di blog che pubblicano regolarmente articoli ospitati. Questo richiede una ricerca mirata per identificare i siti nel tuo settore o in settori complementari che accettano e sono interessati a contenuti esterni. Creare un portfolio di scritti pubblicati e testimonianze può aiutarti a stabilire credibilità e professionalità quando contatti potenziali clienti.

Quanto costa un guest post?

Il costo di un guest post può variare notevolmente a seconda di diversi fattori, inclusi la reputazione e l’autorità del sito ospitante, la qualità del contenuto, e il tipo di collegamento interno tra le pagine incluso nell’articolo. In generale, i prezzi possono andare da poche decine a diverse migliaia di euro per post. Siti con alta autorità di dominio (DA) e una vasta audience come le testate giornalistiche possono giustamente richiedere tariffe più elevate, dato l’impatto significativo che un backlink o una menzione su tali piattaforme possono avere sull’autorevolezza del proprio sito web. Inoltre, se il contenuto del guest post richiede ricerche approfondite, interviste esperte, o la creazione di materiale multimediale specifico, il costo può aumentare ulteriormente.

Alcuni siti potrebbero offrire slot per articoli esterni a titolo gratuito a patto che il contenuto è eccezionalmente buono e l’autore ha già una solida reputazione nel settore. Tuttavia, molti siti che accettano guest post a pagamento specificano chiaramente i loro prezzi o le loro fasce di prezzo, che possono variare anche in base al tipo di industria e al target demografico. È importante anche considerare il ROI (ritorno sull’investimento) di una pubblicazione ospite; pagare per un post su un sito autorevole può essere un investimento vantaggioso se porta a una maggiore esposizione, traffico qualificato e miglioramenti SEO duraturi. Per ottenere il miglior rapporto qualità-prezzo, è essenziale valutare attentamente le opzioni, negoziare i termini e assicurarsi che il contenuto pubblicato sia di alta qualità e perfettamente allineato con la tua strategia di marketing e branding.

Considerazioni finali su cosa è un guest post e perché il guest blogging è necessario per la tua strategia di marketing

Il guest blogging offre numerosi vantaggi sia per gli autori che per i siti ospitanti. Per gli autori, permette di raggiungere un nuovo pubblico in target, costruire autorevolezza nel proprio settore, ottenere backlink preziosi per la SEO e stringere relazioni professionali. Per i siti ospitanti, arricchisce l’offerta di contenuti con nuove prospettive, mantiene alto l’interesse dei lettori e può portare più traffico.

Tuttavia, per massimizzare i benefici e minimizzare i rischi come penalità SEO o danni reputazionali, è fondamentale seguire alcune best practice:

  • Scegliere con cura siti autorevoli, pertinenti e allineati con i propri valori di brand per pubblicare i guest post.
  • Creare contenuti originali, informativi, ben strutturati e ottimizzati SEO.
  • Inserire link in modo naturale e contestuale, evitando tecniche manipolative.
  • Rispettare linee guida editoriali e deadlines dei siti ospitanti.
  • Essere pazienti, costanti e monitorare i risultati nel tempo.

Per iniziare con successo, puoi utilizzare piattaforme come Upwork o Fiverr per connetterti con siti/aziende interessati, oppure contattare direttamente le realtà più pertinenti nel tuo settore proponendo la tua collaborazione come guest blogger. Crea un portfolio di lavori pubblicati per dimostrare la tua esperienza.

Il guest posting è un’attività che richiede strategia, pazienza e dedizione, ma può offrire grandi ritorni in visibilità, autorità e opportunità professionali se eseguita correttamente.

Pietro Rogondino
Pietro Rogondino

Ciao a tutti! Mi chiamo Pietro Rogondino e sono un consulente SEO di base a Bari. Ho iniziato a occuparmi di ottimizzazione per i motori di ricerca più di 17 anni fa e da allora ho acquisito una profonda esperienza in questo campo.
Oggi sono specializzato nell'analisi approfondita di ogni tipo di sito web per studiarne punti di forza e debolezze in ottica SEO. Grazie alla mia pluriennale esperienza, sono in grado di creare efficaci strategie su misura per aiutare i siti a performare al meglio sui motori di ricerca come Google.
Ciò che mi appassiona di più è trovare soluzioni creative e originali per risolvere ogni criticità legata al posizionamento. Lavoro a stretto contatto con i miei clienti per capirne le esigenze e garantire risultati concreti e duraturi nel tempo. Sono sempre entusiasta di confrontarmi con nuove sfide SEO! Se avete un progetto digitale a Bari e dintorni, contattatemi per una consulenza.

Articoli: 45