case study seo riparazione aspirapolveri

Da invisibile a imperdibile: da 0 a 12000 visite in 12 mesi per una Landing Page di riparazione aspirapolveri!

Da zero alla vetta: in 12 mesi, scopri come ho portato una landing page di riparazione aspirapolveri da nessuna visibilità a 12.000 visite, dimostrando che con le strategie SEO e PPC giuste, anche il servizio più di nicchia può trasformarsi in un successo online.

Oggi ho il piacere di svelarti una delle mie consulenze SEO più gratificanti: il lancio e l’ascesa di un servizio rivoluzionario di riparazione on demand per una celebre marca di aspirapolveri, erogato direttamente a domicilio tramite un’officina mobile.

Il cliente, un pioniere nel settore delle riparazioni a domicilio, si è rivolto a me con un concetto brillante ma senza una presenza online. La sfida era enorme: partire da zero, creare una landing page che catturasse l’essenza del servizio, e costruire da fondamenta la sua visibilità nel vasto mondo digitale.

L’obiettivo non è stato dei più semplici: in un arco di 12 mesi, dovevamo passare dall’assoluta invisibilità online a diventare un punto di riferimento nel settore delle riparazioni di aspirapolveri. Per questo, ho dato vita a una strategia SEO su misura, affiancata da una campagna Google Ads mirata e un’attenta campagna di Link Building.

In questo articolo, ti porterò dietro le quinte di questo entusiasmante progetto. Ti racconterò come ho trasformato un’idea in una presenza online solida e riconosciuta, superando ostacoli e sfidando le probabilità. Ti svelerò le strategie adottate, le azioni intraprese e i risultati strabilianti che abbiamo raggiunto.

Preparati a immergerti in un case study di successo SEO, dove da una tela bianca è emerso un capolavoro digitale, dimostrando che nessun servizio, per quanto di nicchia possa essere, è troppo piccolo per brillare nel web.

1. Contesto e sfide

All’inizio di questo entusiasmante progetto, mi sono trovato di fronte a una sfida significativa. Il cliente aveva sviluppato un’idea rivoluzionaria: un servizio di riparazione on demand per una nota marca di aspirapolveri, erogato tramite un’officina mobile direttamente a casa dei clienti. Tuttavia, questa innovazione non aveva alcuna visibilità nel mondo digitale. Non esisteva un sito web, nessuna landing page, né un punto di contatto online dove i potenziali clienti potessero scoprire o richiedere il servizio.

Praticamente, il cliente stava lavorando alla vecchia maniera senza capire la quantità dei potenziali clienti online che stava perdendo.

La sfida era notevole: dovevo non solo creare ex novo la presenza online del cliente, ma anche assicurarmi che questa emergesse in un mercato competitivo. Era necessario ideare una strategia che presentasse efficacemente il servizio online e lo posizionasse come la soluzione di riferimento nel settore delle riparazioni di aspirapolveri.

Senza una base digitale preesistente su cui costruire, mancavano dati storici da analizzare, traffico da valutare e una consapevolezza del brand da poter amplificare. Tutto doveva essere sviluppato da zero: l’identità online, la strategia SEO, le campagne pubblicitarie e, soprattutto, la fiducia dei clienti nel servizio offerto.

Tra le mani avevo solo il suo logo in pdf e qualche informazione.

Data l’unicità del servizio di riparazione mobile, era essenziale comunicare chiaramente i suoi benefici e differenziarlo dalle offerte tradizionali di riparazione. Non solo dovevo raggiungere i clienti potenziali, ma anche educarli su questa nuova modalità di servizio, evidenziando come potesse rendere la loro esperienza più semplice e vantaggiosa.

Questa sfida ha definito il percorso che dovevo seguire: sviluppare una presenza online solida e credibile, elaborare una strategia SEO robusta per garantire visibilità a lungo termine e lanciare campagne pubblicitarie mirate per generare rapidamente consapevolezza del servizio. Il viaggio per superare queste sfide è stato tanto impegnativo quanto ricco di soddisfazioni.

Dai valore al tuo sito web!

Prenota ora i tuoi 30 minuti di CONSULENZA SEO GRATUITA e inizia a trasformare i click in clienti.

2. Strategia SEO personalizzata

Per affrontare le sfide uniche di questo progetto, ho sviluppato una strategia SEO personalizzata che abbracciasse diverse dimensioni, dalla creazione della presenza online alla costruzione di un’immagine di marca autorevole. Ecco i pilastri su cui si è basata la mia strategia:

Ricerca Search Intent e relative Keywords

Nella fase di pianificazione, ho dedicato particolare attenzione all’individuazione del search intent, l’intento di ricerca degli utenti, conducendo un’approfondita ricerca e analisi delle parole chiave.

Questo processo mi ha permesso di identificare non solo i termini più rilevanti e con un alto intento di ricerca nel settore delle riparazioni di aspirapolveri, ma anche di comprendere esattamente cosa cercassero gli utenti quando digitavano tali query.

Ho selezionato parole chiave specifiche per il brand, termini strettamente legati ai servizi di riparazione mobile e query geolocalizzate grazie ad una strategia di SEO Locale ben precisa, mirando a catturare l’attenzione dei clienti nelle specifiche aree geografiche in cui il servizio è disponibile.

Questo approccio mirato ha permesso di allineare strettamente i contenuti e le offerte del sito con le esigenze e le aspettative degli utenti, ottimizzando l’efficacia della strategia SEO nel suo complesso.


LEGGI ANCHE: Introduzione alle query transazionali ed al loro impatto sulla SEO


Creazione della Landing Page

La seconda mossa è stata sviluppare una landing page che comunicasse efficacemente il valore e l’unicità del servizio di riparazione mobile. Ho progettato la pagina per essere intuitiva, informativa e ottimizzata per la conversione, assicurandomi che rispondesse alle domande chiave dei potenziali clienti e li guidasse verso l’azione desiderata.

Ottimizzazione On-Page

Con l’intento di ricerca e le parole chiave identificate, ho proceduto al miglioramento della SEO on-page della landing page. Questo ha incluso la cura dei titoli, delle meta descrizioni, dell’uso delle parole chiave nel contenuto, e l’ottimizzazione delle immagini. Ho inoltre assicurato che la struttura della pagina fosse SEO-friendly, con un uso appropriato dei tag H1, H2, ecc.

Technical SEO

Attraverso un’analisi SEO tecnica, ho garantito che il sito fosse veloce, mobile-friendly e privo di errori tecnici che potessero ostacolare l’indicizzazione o la user experience. Questo ha incluso l’ottimizzazione della velocità di caricamento, la sicurezza del sito (HTTPS) e la creazione di una sitemap XML per facilitare la scansione da parte dei motori di ricerca.

3. Campagna Google Ads

Una volta completata la realizzazione della landing page, progettata per catturare efficacemente l’essenza del servizio di riparazione on demand e per comunicare direttamente con il target di riferimento, mi sono immediatamente concentrato su come generare un ritorno sull’investimento per il cliente nel minor tempo possibile.

La soluzione è stata l’ideazione e il lancio di una campagna Google Ads mirata.

L’obiettivo di questa campagna era duplice: da un lato, generare traffico e consapevolezza immediati verso il nuovo sito, dall’altro, garantire una visibilità istantanea del servizio in un mercato altamente competitivo. Conscio del fatto che l’ottimizzazione SEO organica richiede tempo per mostrare i suoi frutti, ho ritenuto essenziale implementare una strategia che potesse offrire benefici tangibili nel breve termine.

La campagna Google Ads è stata meticolosamente progettata per allinearsi con il search intent identificato durante l’analisi delle parole chiave. Ho selezionato attentamente i termini di ricerca che corrispondevano non solo alla natura del servizio offerto ma anche alle specifiche intenzioni di ricerca degli utenti interessati a soluzioni immediate per le riparazioni degli aspirapolveri. Questo approccio ha assicurato che gli annunci fossero altamente pertinenti e rispondessero efficacemente alle esigenze del pubblico target, massimizzando le possibilità di conversione.

Per ottimizzare ulteriormente la campagna, ho implementato strategie di targeting geografico, assicurandomi che gli annunci venissero mostrati solo nelle aree in cui il servizio di riparazione mobile era disponibile. Questo ha permesso di concentrare il budget pubblicitario sulle regioni più promettenti, aumentando l’efficienza della spesa pubblicitaria e migliorando il ROI per il cliente.

La campagna Google Ads ha agito come un catalizzatore per la visibilità del servizio, permettendo di catturare la domanda esistente e di indirizzare efficacemente i potenziali clienti verso la landing page. Questo approccio integrato, che combinava la precisione del targeting pubblicitario con una solida base SEO, ha fornito al cliente i mezzi per ottenere rapidamente visibilità e iniziare a costruire una base di clienti soddisfatti, ponendo le fondamenta per un successo duraturo nel mercato digitale.

A tre mesi esatti dal lancio online del sito, con la landing page pienamente operativa e la campagna Google Ads terminata, ho deciso che era il momento ideale per avviare una campagna di link building strategica. L’obiettivo era duplice: da un lato, rafforzare ulteriormente l’autorità della landing page agli occhi dei motori di ricerca e, dall’altro, suscitare un crescente interesse nel servizio offerto.

Sia chiaro, con una sola pagina sul web non si possono fare miracoli, ma considerato la nicchia del cliente, tanto vale tentare.

Questa fase della strategia SEO era cruciale per consolidare la presenza online del cliente e per costruire una solida reputazione nel settore delle riparazioni di aspirapolveri. Per fare ciò, ho intrapreso un’approfondita ricerca per identificare siti autorevoli e rilevanti con cui instaurare partnership strategiche. L’obiettivo era quello di ottenere backlinks di qualità che non solo migliorassero l’autorità del dominio, ma che contribuissero anche a dirigere traffico qualificato verso la landing page.

Parallelamente, ho lavorato alla creazione di contenuti di alto valore che rispondessero non solo alle esigenze informative del target di riferimento, ma che fossero anche abbastanza interessanti e utili da essere condivisi spontaneamente. Questo includeva mini guide dettagliate, post di blog informativi sulle problematiche comuni degli aspirapolveri e consigli pratici per la manutenzione, tutti argomenti progettati per attrarre l’interesse naturale e incoraggiare la condivisione.

La campagna di link building non si è limitata alla semplice acquisizione di backlinks; ho anche monitorato attentamente la qualità e la rilevanza dei link ottenuti, assicurandomi che provenissero da fonti fidate e pertinenti al settore. Questo ha aiutato a garantire che ogni backlink contribuisse positivamente al profilo di link del sito, evitando potenziali penalità da parte dei motori di ricerca per pratiche di link building non etiche.

Questo approccio mirato e strategico alla costruzione dei link ha non solo aiutato a migliorare l’autorità del dominio e il ranking nei motori di ricerca, ma ha anche giocato un ruolo fondamentale nel creare un interesse genuino e sostenuto nel servizio di riparazione on demand. In questo modo, la campagna di link building è diventata un pilastro chiave della strategia SEO complessiva, contribuendo significativamente al successo a lungo termine del progetto.

Monitoraggio e reporting dei risultati

Per valutare l’efficacia delle strategie implementate, ho monitorato con attenzione le metriche chiave della landing page. In particolare ho tracciato:

  • Traffico mensile totale
  • Fonti di traffico (organico, diretto, social, referral)
  • Tasso di rimbalzo
  • Conversion rate
  • Lead generati dal form contatti

Questi dati mi hanno permesso di monitorare la crescita del traffico, l’impatto delle attività SEO e PPC e il tasso di conversione nel tempo.

I risultati sono stati sintetizzati in report mensili per il cliente. Alla fine dei 12 mesi, i principali traguardi raggiunti includevano:

  • 25-50 visite giornaliere per una sola pagina di un sito
  • Oltre 150 lead generati dal form contatti
  • Conversion rate medio del 5,5%

Con questi solidi risultati alla mano, l’efficacia della strategia SEO implementata è stata dimostrata chiaramente, portando il nuovo servizio di riparazione ad emergere con successo online nonostante l’assenza iniziale di presenza digitale.

Dai valore al tuo sito web!

Prenota ora i tuoi 30 minuti di CONSULENZA SEO GRATUITA e inizia a trasformare i click in clienti.

Pietro Rogondino
Pietro Rogondino

Ciao a tutti! Mi chiamo Pietro Rogondino e sono un consulente SEO di base a Bari. Ho iniziato a occuparmi di ottimizzazione per i motori di ricerca più di 17 anni fa e da allora ho acquisito una profonda esperienza in questo campo.
Oggi sono specializzato nell'analisi approfondita di ogni tipo di sito web per studiarne punti di forza e debolezze in ottica SEO. Grazie alla mia pluriennale esperienza, sono in grado di creare efficaci strategie su misura per aiutare i siti a performare al meglio sui motori di ricerca come Google.
Ciò che mi appassiona di più è trovare soluzioni creative e originali per risolvere ogni criticità legata al posizionamento. Lavoro a stretto contatto con i miei clienti per capirne le esigenze e garantire risultati concreti e duraturi nel tempo. Sono sempre entusiasta di confrontarmi con nuove sfide SEO! Se avete un progetto digitale a Bari e dintorni, contattatemi per una consulenza.

Articoli: 47